dico-dir_800x509

Il ruolo della scrivania nello studio di un libero professionista

Il ruolo della scrivania all’interno dell’arredo studio è davvero complesso dal momento che questo elemento svolge contemporaneamente più ruoli a seconda del contesto in cui viene inserito.

All’interno della stanza del titolare dello studio, sia esso un avvocato o un medico, riveste un ruolo direzionale e di immagine; nelle stanze occupate dai dipendenti ha importanza operativa mentre nella zona reception deve essere il mezzo per creare un ambiente accogliente e non troppo distaccato.

Riconoscere i diversi modelli di scrivania da studio nel mercato

Riconoscere i modelli di scrivania da studio che il mercato propone non è affatto facile dal momento che  molti si somigliano e la differenza sta in piccoli dettagli che solo un occhio esperto sa riconoscere.

Contestualizzare, definire la destinazione d’uso del piano di lavoro sono le due variabili che ti consiglio di prendere in considerazione quando farai la tua scelta.

Agire in questo modo vuol dire darsi un obiettivo, avere un risultato chiaro da raggiungere e questo approccio facilita molto le cose: in questo modo sei in grado di individuare le esigenze che quell’oggetto deve soddisfare.

 Adottare questa logica vuol dire essere consapevoli del fatto che la scrivania per lo studio è un bene strumentale: un mezzo che senza parole comunica chi siamo!

La postazione di lavoro GIUSTA

Le ore che ognuno di noi trascorre alla scrivania sono molte, si vocifera più di mille, dunque la postazione di lavoro corretta è quella che favorisce una postura corretta.

La postura corretta viene favorita da una scrivania studio regolabile in altezza e da una sedia ergonomica, con braccioli e schienale regolabili, dotata di ruote per facilitare gli spostamenti.

Il benessere a lavoro è una condizione che deve essere assicurata in ogni reparto dello studio.

Le tre tipologie di scrivania nell’arredo studio

All’interno del “mondo” dell’arredamento dei mobili per lo studio identifichiamo tre diverse tipologie di scrivania: una direzionale, una operativa ed una di ricevimento.

La scrivania studio direzionale

Questo è il modello che viene utilizzato per arredare l’ufficio del libero professionista.

Inserita all’interno di questo contesto la scrivania deve emergere per la sua componente di stile e di design, deve stupire i nuovi clienti e comunicare il prestigio del ruolo ricoperto.

Questo è quello che, in ambito manageriale viene chiamato personal branding: la percezione che le persone esterne allo studio hanno di te supera la realtà delle cose.

A prescindere dalle tue capacità e competenze, che puoi dimostrare solo sul campo e con i risultati raggiunti, curare ogni dettaglio è fondamentale per essere percepito come un professionista autorevole.

La scrivania studio per i dipendenti

Anche qui lo stile è importante, per creare un ambiente armonico, ma conta ancora di più il lato operativo perché stiamo parlando di piani di lavoro destinati ai dipendenti dello studio.

Il mercato offre infinite soluzioni ma credo che in questo caso la cosa migliore che tu possa fare sia fare una sorta di sondaggio interno per conoscere il parere dei tuoi dipendenti e prendere una decisione DI COMUNE ACCORDO.

La scrivania studio per la reception

Eccoci arrivati alla parte dedicata all’accoglienza: la reception.

Qui i tuoi clienti, potenziali e storici, attendono di poter entrare nello studio e confrontarsi con il proprio consulente.

Voler creare a tutti i costi una reception elegante non sempre risulta la mossa vincente perché si crea un clima di forte distacco tra te ed il cliente che può essere difficile da sciogliere nel corso dell’incontro.

Puntare sullo stile si ma senza dimenticare il lato operativo: la persona, o le persone, che lavorano alla reception hanno bisogno di una postazione funzionale ed operativa.

Il rivenditore specializzato di arredo studio

Gli aspetti e le variabili da considerare quando si acquistano i mobili per lo studio sono diverse come vedi e chiedere l’aiuto di un esperto del settore è certamente un’ottima idea.

Il crescente sviluppo di internet ha fatto in modo che, ogni acquisto, sia preceduto da una ricerca sulla rete non solo per cercare informazioni ma anche per individuare rivenditori specializzati online.

In questa fase di ricerca è importante valutare con attenzione l’azienda, le sue dimensioni, il parere di altri clienti.

Soltanto dopo questa fase informativa sei pronto per scegliere il tuo specialista di riferimento e fargli visita in negozio per aiutarti nella realizzazione dello studio dei tuoi sogni.

Articoli correlati