caffè con la moka

Meglio la moka o la macchina caffè?

Come si prepara un buon caffè¨? Con la moka oppure con la macchina caffè

La risposta a questa domanda è, in un certo senso, soggettiva e la scelta si può ricondurre a numerosi fattori.
I principali sono la qualità del caffè, la funzionalità, lo stile, l’impatto sulla salute, i costi e i vantaggi e svantaggi finali.
Vediamoli nel dettaglio.

Il caffè in moka o con la macchina: qualità e differenze

In commercio ci sono diversi marchi e miscele di caffè. Alcune sono ottime, altre sono meno buone.
A prescindere dal fatto che si usi la moka o la macchina da caffè è importante acquistare il migliore caffè, sia macinato che in cialde o capsule.
Tra i migliori caffè di entrambi i tipi, in particolare, c’è Caffè Vergnano acquistabile direttamente sul sito.
Il caffè della moka, simbolo della tradizione italiana, ha un sapore veramente delicato e un profumo inebriante. Il caffè della macchinetta, con le cialde oppure con le capsule caffè tende a essere molto cremoso, di gusto intenso e molto simile, per certi versi, al caffè espresso che si beve al bar.
A livello di qualità del caffè si può affermare con sicurezza che entrambi sono deliziosi, soprattutto quando vengono utilizzate miscele pregiate.
La scelta finale tra i due modi di fare il caffè dipenderà allora dalle preferenze personali. Chi ama il gusto della tradizione opterà per il caffè con la moka. Chi, invece, preferisce ritrovare nel proprio caffè lo stesso sapore di quello del bar sceglierà il caffè con la macchinetta.

Il caffè in moka o con la macchina: le funzionalità

 

È importante valutare i due tipi di caffè anche in base a quanto siano funzionali a livello pratico.
Senz’altro il caffè macinato preparato con la moka richiede maggiore tempo.
Si deve prima riempire la base, si versa il caffè nel filtro, si mette sul fuoco e si aspetta che sia pronto. Successivamente la moka va pulita e asciugata.
Sembra chiaro che il caffè con la moka si presta molto a un ritmo rilassato come quello che tipicamente si ha la domenica mattina a colazione.
Le macchine da caffè con cialde o capsule si utilizzano, invece, in pochissimo tempo. Si deve solo riempire il serbatoio, inserire la cialda o la capsula e poi attivare la leva per far fuoriuscire il caffè.
Sicuramente il caffè della macchinetta richiede meno tempo e, una volta preparato, non necessità di grandi pulizie da fare. Basta buttare la capsula o la cialda ed è fatta.
Considerando allora che i ritmi frenetici che scandiscono la vita molto spesso spingono verso la soluzione più facile si deve concludere che il caffè fatto con la macchinetta è il migliore in termini di funzionalità.
Chi ha a disposizione del tempo utile, l’idea di mettersi a fare il caffè con la moka ai fornelli rimane davvero impareggiabile.

Il caffè con la moka o con la macchina: lo stile

La moka ha una forma abbastanza classica e squadrata. Ci sono alcuni modelli che optano per un design più moderno, arricchito anche da colori vivi ma tutto sommato la moka rimane sempre la stessa.
Le macchinette per il caffè a capsule o cialde, invece, hanno un design fresco, moderno e originale. Esistono infatti tipologie diverse e la scelta risulta molto ampia. Si va dai modelli minimal fino a quelli più estrosi e vivaci. È facile che la macchina da caffè si intoni a qualsiasi arredamento senza problemi, mentre lo stesso non si può dire per la moka. Quest’ultima mantiene uno stile ispirato alla tradizione che potrebbe risultare fuori posto in una cucina moderna.
Quanto allo stile, allora, la scelta tra moka o macchina da caffè dipende molto dallo spazio in cui si vogliono sistemare e utilizzare oltre che dalle preferenze personali.

Il caffè in moka o con la macchina: effetti sulla salute

Molto spesso si sente dire che il caffè fatto con la moka e quello preparato con la macchinetta non sono proprio un toccasana per la salute. Questo perchè la caffeina, contenuta nel caffè, ha effetti deleteri, soprattutto se assunta in dosi eccessive.
In particolare, si afferma che il caffè in capsule o cialde sia quello peggiore da questo punto di vista.
A dire il vero però, considerato che la quantità di caffeina presente in un caffè dipende da quanto l’acqua filtrata rimane a contatto con la polvere di caffè, si dovrebbe dire il contrario. La moka, infatti, ha un processo di filtraggio lento e rilascia quindi maggiori quantità di caffeina. Questo, a livello di gusto, rende il caffè particolarmente profumato e saporito ma la presenza di caffeina a lungo termine potrebbe non essere ottimale per la salute.
Tuttavia, si deve anche considerare che questo aspetto non ha tanta incidenza per i bevitori occasionali di caffè.
In ogni caso, si tratta di un’informazione da tenere in considerazione in modo da decidere quale caffè scegliere.

Il caffè in moka o con la macchina: i costi

Un ultimo elemento degno di considerazione nella discussione su quale caffè preferire riguarda, infine, il costo.
Indubbiamente le cialde e le capsule hanno un costo medio che si aggira tra i 40 e i 45 centesimi. Il prezzo specifico dipende ovviamente dal quale marchio di caffè si acquista. Inoltre, il costo qui presentato fa riferimento alle capsule o cialde originali. Il discorso cambia, invece, se si opta per quelle compatibili. Queste ultime hanno la stessa forma e dimensione delle originali ma, tuttavia, anzichè essere prodotte dalla stessa casa produttrice della macchina da caffè sono fatte da altre torrefazioni. Normalmente il costo di cialde oppure capsule compatibili si aggira in media tra i 20 e i 25 centesimi.
Il caffè macinato per la moka in una confezione standard di 250 g costa circa 3 euro in media.
Per meglio confrontare i costi bisogna poi considerare che preparare il caffè con la moka richiede ogni volta circa 9 grammi di caffè. Quindi, con un pacco che contiene 250 g si possono preparare 28 caffè al costo di 3 euro.
Al contrario, preparare 28 caffè con le capsule o cialde originali costerebbe 12 euro. Mentre, utilizzando le capsule compatibili, si spenderebbero 7 euro.
Quindi, a livello di costo il caffè con la moka è senz’altro più conveniente. Ma, ancora una volta, molto dipende anche da una valutazione più personale del rapporto tra prezzo e qualità.
Sicuramente chi ama tantissimo il caffè della macchinetta sarà ben disposto a spendere di più piuttosto che a spendere meno e bere un caffè che non piace. Invece, chi apprezza il gusto e la tradizione della moka approfitterà della sua preferenza per ricavare il massimo risparmio.

I vantaggi e gli svantaggi della moka

Il caffè fatto con la moka presenta sicuramente molti vantaggi. In particolare, rappresenta un simbolo della tradizione italiana, ha un gusto semplice e costa poco.
Gli svantaggi di questo caffè sono però altrettanti. A livello di funzionalità non è un caffè adatto per chi ha poco tempo a disposizione, richiede una pulizia di gran lunga più impegnativa e a livello stilistico si adatta poco a cucine con un design moderno.

I vantaggi e gli svantaggi della macchina da caffè

Il caffè fatto con la macchina a cialde o quella a capsule ha diversi vantaggi. Ha una consistenza cremosa e un gusto identico a quello del caffè del bar. Si prepara in modo molto veloce e, quindi, è molto funzionale. Offre moltissime opzioni a livello di design e, in generale, si ispira a uno stile più moderno.
Tra gli svantaggi, invece, c’è il costo, spesso alto, di capsule e cialde.

Articoli correlati