lampade-bambino_800x533

Illuminare la cameretta dei bambini: idee e consigli

Luce caldo o luce fredda? Lampada da soffitto o sospensione? Questi sono solo alcuni degli interrogativi che frullano nella testa dei genitori che sono in procinto di arredare la cameretta dei bambini e devono fare i conti con la scelta dei lampadari. La soluzione giusta potrebbe sembrare un dilemma difficile da risolvere, soprattutto se non siete degli esperti del settore.
Per questo motivo abbiamo deciso di darvi alcuni consigli per aiutarvi nella scelta delle lampade da bambino.
La scelta dell’illuminazione giusta per la cameretta dei bambini deve essere fatta in funzione degli spazi e dell’arredamento, soprattutto se si tratta di bambini molto piccoli che non hanno esigenze particolari, come ad esempio studiare e fare i compiti.

Scegliere in funzione dello spazio

Per evitare sprechi inutile e per garantire un’illuminazione funzionale vi consigliamo di pianificare l’illuminazione in base allo spazio a disposizione. Utilizzando carta e penna, segnate tutti i punti della camera che necessitano di un punto luce (i comodini, eventuali applique, la zona studio,etc.). Fatto questo controllate di avere lo spazio necessario e prendete le misure. In questo modo quando sarete in negozio per l’acquisto delle lampade avrete tutte le informazioni a disposizione, non resterà che farvi consigliare dal rivenditore e scegliere la soluzione che più vi piace.

Fate attenzione alle certificazioni

Verificate sempre la presenza della certificazione a marchio CE e della dichiarazione di conformità del prodotto. Chiedete al vostro rivenditore di fiducia per conferma. In commercio si trovano, purtroppo, anche molte lampade senza certificazioni che rischiano di compromettere la salute dei vostri bambini e la funzionalità stessa della lampada, quindi il consiglio è di prestare massima attenzione!

Luce calda o luce fredda?

La luce bianca calda è consigliata per la zona studio, possibilmente a led. La luce bianca agevola la lettura e favorisce la concentrazione. La luce principale deve essere una luce calda e potente per illuminare fino al pavimento, dove i bambini amano giocare e sicuramente passeranno molto tempo.

Scegliere i colori

La scelta dei colori dovrà essere effettuata con cura, dovrete scegliere colori vivaci ma non eccessivi, privilegiate le tinte pastello , evitando il rosso vivo o il giallo ad esempio. In questo modo avete la possibilità di dare più spazio ai colori delle pareti che risalteranno più facilmente.

Pensate al futuro

I bambini, si sa, crescono molto in fretta e per questo motivo potrebbe tornare utile scegliere dei lampadari che possano andare bene anche quando i vostri pargoli avranno qualche anno in più. Optate quindi per modelli dai colori pastello e dalle forme standard e se proprio volete qualcosa di unico che catturi l’attenzione del vostro bambino potete sempre scegliere una lampada da comodino colorata magari anche con fantasia dei cartoni animati e dei loro personaggi preferiti, in commercio ce ne sono di vario tipo. Sostituire una lampada da comodino è molto più semplice che rifare tutte le applique o il lampadario principale.

Un consiglio che vale su tutti e quelli di scegliere il corretto wattaggio in base alle dimensioni della cameretta. La formula magica da tenere presente è illuminamento = lumen/superficie in mq. Per illuminamento si intende il rapporto tra potenza della sorgente e i metri quadri della cameretta. I lumen rappresentano invece la potenza emessa.
Il rapporto tra lumen e superficie deve essere almeno di 100 per una visione accettabile, di 400 per una visione dettagliata, ideale per la zona studio o lo specchio del bagno.

Articoli correlati