Sintomi dell’affaticamento muscolare: come possiamo rimediare?

Quali sono i sintomi dell’affaticamento muscolare e come riconoscerli? Abbiamo mai l’impressione che ogni movimento ci costi uno sforzo sovrumano? Vediamo come contrastare questa sgradevole condizione di salute e ripartire con slancio.

Affaticamento muscolare, come si manifesta? 

Dopo un lungo periodo di inattività o dopo uno sforzo particolarmente intenso, è possibile provare la spiacevole sensazione di affaticamento muscolare, una sensazione che può influenzare negativamente la nostra quotidianità. Quali sono i sintomi di questa condizione?

L’affaticamento muscolare può colpire qualsiasi parte del corpo e si manifesta tipicamente con una sensazione di debolezza, spesso accompagnata da altri sintomi quali:

  • dolore localizzato
  • irrigidimento
  • respiro corto
  • valori pressori e cardiaci alterati
  • crampi
  • difficoltà nella presa
  • spasmi
  • tremore
  • inappetenza
  • mal di testa

Un tipico affaticamento muscolare si manifesta quando si va in palestra dopo un lungo periodo di stop. Quando ricominciamo a fare sport in maniera intensa e continua possiamo avvertire dolore e irrigidimento muscolare. Anche chi di noi conduce abitualmente una vita sedentaria, può avvertire affaticamento muscolare la prima volta che intraprende un percorso atletico regolare.

Inoltre, la sensazione di affaticamento fisico può essere acuita da cattive abitudini a livello di dieta e stile di vita. Possiamo infatti individuare alcune abitudini alimentari e comportamentali che peggiorano la sensazione di affaticamento:

  • andare a letto tardi e dormire poche ore;
  • assumere troppa caffeina;
  • bere troppi alcolici;
  • dieta poco bilanciata.

Come contrastare la sensazione di affaticamento muscolare?

In molti casi l’affaticamento muscolare migliora con il semplice riposo, cui va aggiunta una costante reidratazione che integri i liquidi persi durante la pratica: beviamo almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Seguiamo una dieta varia ed equilibrata. La dieta è alla base di un corretto ripristino energetico: un consistente apporto di frutta e verdura, anche in forma di estratti e centrifugati, è indispensabile per fornire al corpo tutti i nutrienti energetici di cui necessita.

Non priviamoci di un bilanciato apporto di proteine, grassi e carboidrati. In questo modo consentiremo al nostro organismo di svolgere tutte le proprie funzioni biologiche. Al contrario, rinunciamo al cibo-spazzatura che ci nutre in maniera incompleta, rendendoci appesantiti e rallentando la digestione.

Possiamo potenziare i benefici di una dieta varia ed equilibrata assumendo un integratore alimentare. Scegliamo un prodotto a base di:

  • Vitamina B12, il cui ruolo è ridurre la sensazione di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso;
  • L-Carnitina e aminoacidi, la cui funzione è ripristinare il fisiologico fabbisogno energetico.

Se ci apprestiamo a un lavoro muscolare di qualsiasi genere, sarà buona pratica eseguire una fase di riscaldamento leggero, in modo da sciogliere la muscolatura e proteggerci da infortuni.

Quando l’affaticamento muscolare persiste, non esitiamo a chiedere consiglio al nostro medico di fiducia, per ricevere consigli mirati alla nostra condizione.